fbpx 18 Marzo 2021 e gli Italiani | Professione Credito

Prestiti e finanziamenti - soluzioni su misuraPrestiti e finanziamenti - soluzioni su misura

18 Marzo 2021 e gli Italiani

Gio, 18 Marzo 2021

18 Marzo 2021. Un giorno commemorativo in più da aggiungere ad un elenco di eventi spiacevoli che diventa sempre più lungo. Oggi è un anno che il nostro paese è stato colpito dal Corona Virus. Questo evento pandemico ha stroncato la vita di oltre 103 mila Italiani.

Oggi lo stato ha deciso di dedicare due manifestazioni per esprimere il proprio cordoglio. Si terranno a Bergamo, la città dove un anno fa, uscivano in fila i camion dell’esercito trasportando centinaia di bare con i corpi delle vittime del Covid19.

Non voglio riportare notizie di cronaca, che potrai leggere su piattaforme web e testate giornalistiche dedicate, ma vorrei soffermarmi su quello che tutti Noi Italiani stiamo vivendo.

Non abituiamoci al disagio, ma prendiamone atto per uscirne il più presto possibile. Rivivere credo serva ad avere una coscienza più attiva.
Il “sig. Antonio”, sposato e con due figli, a causa delle ripercussioni del Covid ha perso il lavoro, l’unica fonte di sostentamento della sua famiglia. Il “sig. Antonio” sta andando avanti, tra mille impedimenti e difficoltà. Ha perso la sua stabilità, dorme poco e male; la situazione peggiora quando viene raggiunto da una telefonata che lo informa sulla salute dei genitori: sono stati colpiti dal Covid19. Purtroppo sono in ospedale e lui non potrà vederli, se non dietro lo schermo di un cellulare. Lo hai vissuto anche tu? Mi auguro di no, ma pensaci.

Poi c’è la “sig.ra Maria”, separata, con due figli: ha perso il lavoro con cui si procurava da vivere. Faceva la domestica “un po' qui e un po' li”; niente contributi, niente stipendio fisso e da un anno, chi le dava da vivere è in difficoltà ed elimina le spese superflue, come la domestica. Hai una situazione simile? Spero di no, ma prova ad immaginare.

Potrei andare avanti per ore e citare casi di persone, la cui situazione di vita è talmente tragica, che solo a mettersi nei loro panni potrebbe procurare crisi d’ansia, te lo assicuro. Se ti ho invitato a farlo è per prendere coscienza, che il sig. Antonio, la sig.ra Maria, possiamo essere noi.
Tanti “sig. Antonio e sig.ra Maria”, ci chiamano in preda alla disperazione, per ottenere una cessione del quinto o un finanziamento. Viviamo i loro drammi ogni giorno e molto spesso non riusciamo ad aiutarli purtroppo, perché non finanziabili. Noi di Professione Credito, il sig. Antonio, la sig. Maria, li portiamo dentro.

Questo articolo non vuole essere un elenco di disperazione, ma un invito a fare di più e meglio. Deve fare di più lo stato e i campi d’intervento sono tantissimi: ospedali adeguati, vaccinazioni sicure e rapide, sostentamento per chi non può più pagarsi nemmeno il pranzo e l’elenco è ancora lungo.
Dobbiamo fare di più e meglio anche noi. Io sono Stefano Nocerino e come te, desidero andare fuori liberamente, respirare senza questo eterno bavaglio che porto sul viso, desidero abbracciare le persone a me care (sono 9 mesi che non do un bacio ai miei genitori).

Non dobbiamo abbassare la guardia e fare la nostra parte, fin quando servirà. Mascherina sempre, attenzione a dove mettiamo le mani, contatti umani solo a distanza di sicurezza e uscire quando è permesso e senza fare gruppi numerosi. Potrei averlo io il Covid19 mentre scrivo e senza volere, diffonderlo a chi mi sta vicino. E’ così che si è propagato per tutto il globo.

Per non contare un numero di vittime sempre più alto e per non vivere le angosce del sig. Antonio e della sig.ra Maria, MAI PIU'.

Stefano Nocerino, un italiano come te.